Una bella confusione

Bambina gioca nella sua cameretta

Chi come me ha dei figli, sa perfettamente quanto sia vitale trovare un modo per non trasformare la casa in un immenso disastro. L’unico modo per far fronte a questa esigenza è, cito dal web, “contenere creativamente la confusione”. Ho due bambini e non vivo in un mondo parallelo dove la casa è sempre in ordine, pulita e organizzata. Ci vuole impegno per far in modo che la mia casa appaia decorosa e sono una accanita sostenitrice del fatto che, anche se non si hanno figli, si può aver bisogno di un piccolo aiuto per mantenere la casa ben organizzata e in ordine.

Cesta contenitore giocattoli
Tavolino attività per bambini

Sin da quando erano neonati, ho sempre cercato, per i miei bambini, di seguire il più possibile il metodo montessoriano per la suddivisione dei giochi. Capiamoci: non sono una fanatica di questo metodo. Trovo però che alcuni capisaldi siano molto utili a noi genitori per intrattenere in maniera creativa i nostri figli. Fornisce inoltre buoni suggerimenti proprio per applicare quel contenimento creativo della confusione che citavo sopra.

Una delle prime cose che ho fatto è stato riciclare alcuni contenitori che avevo nella mia stanza a casa dei miei genitori. In tempi assolutamente non sospetti, proprio al reparto bambini dell‘Ikea, avevo acquistato queste scatole con coperchio trasparente e ruotine per metterci le mie scarpe. Molti anni dopo, con l’arrivo dei miei bimbi, ho scoperto che tutto l’arredamento Ikea per i piccoli è basato sul metodo montessoriano. Si suddividono i giochi per tipologia, facendo in modo che dall’esterno del contenitore sia riconoscibile il contenuto della scatola. Altro caposaldo è che sia tutto raggiungibile in maniera indipendente e facilmente usufruibile.

Cameretta montessoriana

Ho imparato che un buon metodo per contenere la confusione è anche quello di creare spazi dedicati solo ai giochi. Ammetto che non sono brava come molte designer di grido che acquistano pezzi unici al fine di avere un risultato da copertina. Devo dire però che tra Ikea e Amazon si trovano elementi d’arredo molto graziosi senza dover spendere una fortuna. Su Amazon infatti ho acquistato una bellissima libreria montessoriana con cassettini ad un prezzo piccolissimo.

Ho comprato anche un tavolino e delle seggioline per far colorare, giocare e mangiare i miei bimbi. Ho ereditato un banchetto in plastica degli anni ’80 dove la mia bambina più piccola passa delle ore a colorare, giocare o a leggere i suoi libretti. Per quanto riguarda pennarelli, pastelli e colori a cera, ho optato per dei barattoli trasparenti e preparato una scatola con dei fogli.

Barattolo pastelli

Tutti questi piccoli accorgimenti, si possono tranquillamente applicare anche all’arredo per noi adulti. Nei nostri bagni per contenere gioielli, creme e prodotti vari. Nello studio per suddividere tutti gli oggetti di cartoleria. Nei nostri armadi con cravatte, sciarpe, berretti e biancheria intima.

Sembra sempre di annegare sotto tutti i nostri oggetti ma la soluzione è creare “una bella confusione”!

-Francesca